agnello-al-tartufo-con-oro,-incenso-e-mirra-–-ricetta-–-andare-a-tartufi

Credo, senza timore di smentita, che questa sia la ricetta più originale riportata finora sul nostro sito. Balenatami alla mente nei primi giorni di quest’anno e poi perfezionata nel corso di questi mesi. Ho deciso di pubblicarla solo ora in occasione delle festività natalizie  in quanto è noto che gli ingredienti protagonisti di questa ricetta, l’oro, l’incenso e la mirra sono i doni che i Re Magi , secondo la religione cristiana, portarono a Gesù bambino.

Una ricetta semplice ma ricca di storia, fascino e curiosità. Tanto che a differenza di altre ricette è il caso di fare, prima, un tuffo nella storia.

L’incenso, offerto da Gaspareil più giovane del Re Magi, è una resina ricavata dalla corteccia delle piante della famiglia delle Burseraceae,  Chiamato anche “gomma di olibano”, o semplicemente olibano, l’incenso è stato utilizzato fin dalle epoche remote nell’ambito di cerimonie religiose e rituali. per il nostro scopo Impiegheremo le sue foglie, che in cucina, vengono sovente impiegati per insaporire sughi, carni e pietanze a base di pesce

La mirra, o incenso di mirra, portata in dono da Baldassarre, il Magio dalla pelle scura, è una resina. Anch’essa è estratta dal tronco di una Burseracea, sebbene di un altro genere rispetto all’incenso: Il termine “mirra” deriva dalla parola semitica murr che vuol dire “amaro”. Per questo come vedrete,  sarà impiegata una birra alla Mirra, in sostituzione  al luppolo, che viene generalmente utilizzata, appunto, per le sue proprietà amarificanti.

L’oro, dono di Melchiorre, il più anziano dei Re Magi. Il suo stesso nome significa Re, e il dono che lui porta, l’oro, è proprio il simbolo del riconoscimento della regalità di Gesù.  Impiegheremo l’oro alimentare in fiocchi  a scopo decorativo. commestibile, così come l’argento:  sicuri per l’organismo. Sono biologicamente inerti, inodori e insapori.

Ingredienti

-1 kg di carne d’agnello

-Tartufo Bianco Fresco ( Tuber Magnatum Pico)

-Foglie d’incenso

-Burro al tartufo Bianco Fatto in casa

-Fiocchi d’oro

-1 Bicchiere di birra alla mirra

-Sale

-Olio

Preparazione

foderate una teglia con carta forno precedentemente oliata, adagiateci i tranci d’agnello dopo averli spennellati con il burro fatto in casa aromatizzato con tartufo bianco , (Tuber Magnatum Pico)

Condite la carne con il sale necessario, e aggiungete le foglie di incenso, mescolatela bene, poi aggiungete la birra alla mirra

Infornate a 180° per 45/60 minuti circa, i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura desiderata

A fine cottura cospargetelo con una generosa manciata di fiocchi d’oro e abbondante tartufo bianco a scaglie e servitelo dopo qualche minuto.

gif

Leave a Reply

Your email address will not be published.

11 + = 16